Umbria Water Festival: presentato il programma della prima edizione

Oltre 60 comuni coinvolti in tutta la regione

24 Marzo 2012, Terni – Sono state presentate la mattina del 22 marzo le anteprime del programma della prima edizione di Umbria Water Festival (Uwf), approvato dal comitato promotore il 20 marzo scorso e che si svolgerà in tutta la regione dal 17 al 20 maggio. In sala del Consiglio provinciale il presidente della Provincia Feliciano Polli, coordinatore del comitato promotore del festival, l’assessore Roberto Bertini in rappresentanza della Provincia di Perugia, Albano Agabiti per Unioncamere ed Eugenio Guarducci, presidente dell'associazione Sedicieventi hanno sottolineato l’importanza dell’evento per la promozione dell’Umbria a livello nazionale e internazionale
L’Uwf mette insieme le tante realtà umbre in un programma che nei quattro giorni del festival coinvolga l’intero territorio, a partire dalle aree più note come la Cascata delle Marmore, il Lago di Piediluco, dove si svolgeranno innumerevoli attività sportive outdoor, il Lago Trasimeno, con attività didattiche e di intrattenimento che coinvolgeranno tutti i comuni dell’area e le isole, i corsi d’acqua come il Tevere e il Nera che hanno segnato la vita dei territori nei quali scorrono. Si potrà scoprire anche la ricchezza delle aree meno conosciute come le zone termali di Città di Castello, Spello, Parrano e Castel Viscardo, la zona geotermica di Castel Giorgio e i 14 comuni della regione in cui si producono acque minerali. Sono oltre 60 i Comuni interessati che hanno proposto iniziative da inserire nel programma. Coinvolti anche i 25 di Centri di Educazione Ambientale, i 4 Ecomusei della Regione, le Università e numerosissime associazioni culturali, sportive e di categoria.

Nel corso della conferenza stampa è stata enfatizzata la scelta di far coincidere la presentazione del programma con la Giornata mondiale dell’Acqua che si è svolta il 22 marzo.

“L’Umbria Water Festival – ha detto il presidente Polli - è la dimostrazione della capacità della nostra regione, delle istituzioni, dei territori, delle associazioni culturali, economiche e sociali di individuare un’idea e intorno ad essa costruire un grande e diffuso programma di iniziative nazionali e internazionali tese a promuovere l’Umbria. Siamo orgogliosi di aver contribuito, attraverso un percorso particolarmente impegnativo ma ricco di soddisfazioni e di collaborazioni, alla composizione di un programma che esalta la ricchezza dell’offerta culturale, naturalistica e ambientale della nostra regione. Su questo programma l’Umbria potrà aprire una nuova scommessa per il suo futuro”. “Si tratta di un grande progetto, ambizioso e qualificante per l’Umbria – ha affermato l’assessore Bertini – che punta alla valorizzazione turistica della nostra regione sfruttando una delle più importanti risorse, rappresentata proprio dall’acqua, un patrimonio di cui l’Umbria è ricchissima”. Agabiti si è invece soffermato sul coinvolgimento delle imprese e sull’importanza di costruire un percorso ambizioso che porti alla realizzazione di un prodotto di cui l’Umbria possa beneficiare ad ogni livello.

Oltre agli intervenuti, hanno rilasciato dichiarazioni anche i seguenti rappresentanti istituzionali: “Umbria Water Festival è sicuramente un appuntamento importante per la promozione della territorio regionale – sostiene la presidente della Regione, Catiuscia Marini - da un punto di vista turistico, culturale e ambientale, come dimostra il coinvolgimento dei tre Assessorati della Regione, quello alla Cultura e Turismo, quello all’Ambiente e quello all’Agricoltura. L’Umbria, del resto, ha un legame profondo con l’acqua che non è mai stato così protagonista. “L’acqua è un elemento che in Umbria ha molteplici declinazioni - conferma l’assessore all’ambiente della Regione Umbria, Silvano Rometti - abbiamo due laghi importanti, il secondo fiume d’Italia, ben 16 marche di acque minerali. L’acqua ha anche un forte richiamo con il misticismo e l’aspetto religioso legato a San Francesco, senza dimenticare che in Umbria hanno sede l’Un-Wwap, il Programma delle Nazioni Unite per la Valutazione delle Risorse idriche mondiali e il centro universitario per le emergenze idriche.

Nel cuore verde d’Italia il legame con l’ambiente è, dunque, un elemento identitario e l’Umbria Water Festival è un evento in grado di far percepire fuori dai nostri confini il valore che l’acqua ha per l’Umbria, in una logica di promozione che rientra a pieno titolo nelle politiche ambientali e turistiche della Regione. Per questo lo sosteniamo in maniera convinta e consistente. Senza dimenticare anche che è un appuntamento in grado di richiamare l’attenzione sull’acqua come risorsa scarsa e non possiamo non scendere in campo anche su questo argomento proprio oggi che è la Giornata Mondiale dell’Acqua”. “Le Camere di Commercio di Perugia e Terni – affermano i presidenti, Giorgio Mencaroni ed Enrico Cipiccia - credono nelle potenzialità di Umbria Water Festival e per questo ha deciso di appoggiarlo fin dalla sua prima edizione. Siamo fermamente convinti che l’acqua è una eccellenza dell’Umbria in grado, se ben promossa e comunicata, di stimolare quel complesso immaginazione che rappresenta senza alcun dubbio la causa più rilevante di ogni scelta turistica”.

Oltre alla Regione Umbria, alle Province di Perugia e Terni, alle due Camere di Commercio, sono circa 60 i Comuni umbri coinvolti, tutti e 25 i Centri di Educazione Ambientale, i 4 Ecomusei della Regione, le Università, l’UN-WWAP, Il Programma delle Nazioni Unite per la Valutazione delle Risorse Idriche Mondiali, le Strade del Vino e dell’Olio dell’Umbria e numerosissime associazioni culturali, sportive e di categoria.

Le attività di Umbria Water Festival si svolgeranno nei comuni di (in ordine alfabetico) di Acquasparta, Allerona, Alviano, Amelia, Arrone, Attigliano, Avigliano Umbro, Baschi, Bevagna, Castel Viscardo, Calvi, Castiglion del Lago, Citerna, Città della Pieve, Città di Castello, Campello sul Clitunno, Collazzone, Deruta, Fabro, Ferentillo, Ficulle, Foligno, Giove, Gualdo Tadino, Guardea, Gubbio, Lugnano in Teverina, Magione, Marsciano, Massa Martana, Montecastrilli, Montefranco, Montegabbione, Narni, Nocera Umbra, Norcia, Orvieto, Otricoli, Panicale, Parrano, Passignano sul Trasimeno, Penna in Teverina, Perugia, Piegaro, Polino, Porano, Sant’Anatolia di Narco, San Venanzo, San Gemini, Scheggia, Torgiano.

Principali iniziative in programma

Attività didattiche

Molte le attività didattiche per gli alunni delle scuole di ogni ordine e grado. I ragazzi saranno, infatti, protagonisti dell’innovativa Water School e potranno imparare, divertendosi, a monitorare le acque, conoscere gli ecosistemi acquatici e, più in generale, l’importanza dell’acqua nella vita di tutti i giorni, grazie agli esperti dei 25 Centri di Educazione Ambientale della Regione Umbria.

Il Programma delle Nazioni Unite per la Valutazione delle Risorse Idriche Mondiali UN WWAP, con l’obiettivo di sensibilizzare i giovani alla salvaguardia delle risorse idriche del territorio attuerà, anche in occasione dell’evento, il laboratorio Acqua per tutti, Tutti per l’Acqua! In collaborazione con POST-Perugia Officina per la Scienza e la Tecnologia, Umbra Acque e il C.r.i.d.e.a. della Regione Umbria per dar modo agli allievi delle scuole di monitorare la qualità delle acque con un apposito kit. I risultati del monitoraggio saranno registrati in una banca dati mondiale e condivisi con tutte le comunità del mondo che partecipano al progetto.

Gli studenti delle scuole Primarie e Secondarie di I e II grado potranno, inoltre, essere protagonisti del Concorso Acque Acquedotti e Fontane, promosso dal Club Unesco Perugia-Gubbio, in collaborazione con il Dipartimento Uomo e territorio dell’Università di Perugia, il UN WWAP, il POST e la Fondazione Mazzatinti con l’obiettivo di rendere i giovani più attenti all’uso e al valore dell’acqua.

Il 17 maggio, nell’ambito dell’iniziativa "Vivere il fiume", gli studenti delle scuole partecipanti al progetto Contratto di Fiume, della Provincia di Terni presenteranno al pubblico i lavori prodotti durante l’anno scolastico e riguardanti la maggiore conoscenza dell’ecosistema dei fiumi e il rapporto uomo-fiume. La presentazione avverrà in un ambito suggestivo come quello del Sentiero delle Sorgenti delle Gole del nera, dall’area archeologica del Ponte di Augusto fino alla Fonte del Lecinetto. Infine, spunti di riflessione anche dal Gal Trasimeno Orvietano nell’ambito dell’iniziativa Io e l’Acqua e del laboratorio creativo Fontane, forme colori e storie d’acqua che si svolgerà presso gli storici lavatoi di Ficulle (Terni). Per i più piccoli spettacoli teatrali a tema e tanto divertimento. Convegni e incontri Esperti da tutto il mondo si incontreranno per parlare dell’acqua e illustrarne ogni aspetto, da quelli tecnici ed economici, a quelli sociali, storici e ambientali.

Ad aprire il calendario di incontri sarà, giovedì17 maggio ad Acquasparta il convegno Acque minerali e agricoltura: un’alleanza per lo sviluppo sostenibile, organizzato dal Comune di Acquasparta, seguito, venerdì 18, a Palazzo Gallenga, sede della Storica Università per Stranieri di Perugia dall’incontro sul tema Narrare documentare e comunicare dell’Acqua, a cura della stessa Università, in collaborazione con la Scuola di Giornalismo Radio Televisivo di Perugia, l’Associazione Giornalisti Scuola di Perugia e il Programma delle Nazione Unite per la Valutazione delle Risorse Idriche Mondiali (UN WWAP).

Sempre Venerdì 18, a Terni nella prestigiosa sede del Caos, si svolgerà il convegno specialistico, coordinato dall’Università La Sapienza di Roma, Climate Changes: Flood/Drought Dynamics (in lingua inglese) sul tema dei cambiamenti climatici, a cui parteciperanno esperti da tutto il mondo per confrontarsi sulle dinamiche climatiche delle inondazioni e su come prevenirle. Sabato 19, invece, appuntamento alla Sala dei Notari del Comune di Perugia con il convegno Nascita: dall’Acqua all’Aria per indagare l’ancestrale rapporto tra l’elemento acqua e la riproduzione. A coordinare l’appuntamento il Prof Gian Carlo Di Renzo, Direttore della Clinica Ostetrica e Ginecologica dell’Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia. Sempre il 19 maggio il Comune di Magione, in collaborazione con la Facoltà di Ingegneria di Perugia, presenterà un dibattito tutto incentrato sulle dighe, dal titolo curioso: Diga 33. Infine, due appuntamenti organizzati dal Gal Trasimeno Orvietano per far conoscere e valorizzare il territorio che si affaccia sull’omonimo Lago. Importante occasione di confronto tra i cittadini e gli esperti sul Trasimeno sarà l’incontro L’Acqua nelle Mappe di comunità di San Feliciano e Panicale (Giovedì 17 maggio a Panicale e Venerdì 18 a San Feliciano) mentre dal Santuario mariano di Mongiovino partirà un viaggio ideale alla scoperta de L’Acqua dei miracoli che ci porterà a scoprire i miracoli legati all’acqua e i santuari che sono stati eretti per celebrare tali prodigi, con un occhio attento alla tradizione e all’arte (Sabato 19 maggio Santuario di Mongiovino).

Mostre

All’acqua saranno dedicate anche diverse rassegne d’arte. Dalla pittura (L’Acqua dipinta e Percezioni fluide, personale di Mauro Proietti presso l’Archivio comunale di Ferentillo) alla fotografia (L’Acqua in Umbria in collaborazione con i fotografi FIAF e Acqua, riflessi e riflessioni, rassegna di foto del torinese Franco Tomatis, organizzata dal Comune di Acquasparta e accompagnata da reading di poesie sull’acqua). Dal design (Il Design dell’Acqua, in collaborazione con il NID-Nuovo Istituto di Design di Perugia) al vetro, contenitore per eccellenza dell’acqua, in collaborazione con il Museo del Vetro del Comune di Piegaro. Dalla cartografia dei corsi d’acqua (Inaugurazione del Fondo Gnerucci di cartografia antica presso il Museo della Pesca di San Feliciano, con mappe risalenti al periodo tra il 1500 e il 1800 relative alla Tuscia, Stato Pontificio e Granducato di Toscana) ai Giardini aridi raro esempio di come alcune piante autoctone possono crescere rigogliose senza irrigazione (Az. Agricola Salto del Prete, Città della Pieve, sabato 19 e domenica 20 maggio). Infine, Palazzo Primavera a Terni ospiterà un’importante mostra di pittura contemporanea dal titolo I colori dell’Acqua, che raccoglierà i lavori ispirati all’acqua di 8 artisti internazionali, 4 italiani e 4 cinesi, mentre alla Biblioteca Comunale della città sarà allestita l’esposizione Terni e le sue acque.

Degustazioni e corsi enogastronomici. Non poteva mancare a Umbria Water Festival l’enogastronomia con corsi e degustazioni che vedono l’acqua protagonista assoluta, da sola o in compagnia di prodotti del territorio che proprio all’acqua devono la vita.

Così, grazie alla collaborazione con il Palazzo del Gusto di Orvieto e l’Università dei Sapori di Perugia e Narni sarà possibile partecipare a corsi sull’uso dell’acqua in cucina e degustazioni guidate di acqua, alla scoperta di curiosità e caratteristiche organolettica della bevanda più bevuta al mondo.

Acqua & Vino sarà il più classico dei binomi per scoprire, insieme alle Strade del Vino e dell’Olio dell’Umbria, il territorio umbro e la sua ricca tradizione del buon bere e del mangiare genuino. In collaborazione con la Strada del Vino dei Colli del Trasimeno, la Strada dei Vini del Cantico, la Strada dei Vini Etrusco-Romana, la Strada del Sagrantino e la Strada dell’Olio Dop Umbria si potranno conoscere i sapori del territorio tra sport, animazioni e divertimento per tutta la famiglia. Infine, protagonista ancora una volta il Lago Trasimeno, con i corsi di cucina per imparare a realizzare ottimi piatti con il pesce di lago.

Sport, Escursionismo e Spettacoli

Per tutti gli appassionati di sport, in collaborazione con il Coni e il Cai, tantissime attività outdoor e non solo. I più ardimentosi non vorranno perdere l’esperienza del Canyoning con gli esperti dell’Associazione Italiana Canyoning lungo le forre e i torrenti di cui è ricca la regione Umbria, così come le discese in canoa e kayak lungo il Tevere e il Nera, con la guida degli esperti della Federazione Italiana Canoa e Kayak.

Fonte: www.agoramagazine.it

 

Legge Enoturismo

Legge Enoturismo

Un percorso che le Strade hanno in questi anni faticosamente maturato, oggi rappresenta un patrimonio immateriale preziosissimo.

Leggi tutto
#TOURIT UMBRIA

#TOURIT UMBRIA

Con le domande di Babele e le risposte del presidente Avelio Burini diamo voce all'Umbria e all'Associazione Strade del Vino e dell'Olio dell'Umbria

Leggi tutto
BIT Milano 2015

BIT Milano 2015

Febbraio 2015. L'Umbria dell'olio e del vino conquista la Borsa Internazionale del Turismo

Leggi tutto
Umbria, le strade del vino e dell'olio

Umbria, le strade del vino e dell'olio

Scoprire l'Umbria passo passo attraverso due dei suoi gioielli piu' preziosi, ovvero il vino e l'olio

Leggi tutto
Cantine Aperte 2014 in Umbria

Cantine Aperte 2014 in Umbria

24/25 maggio 2014. Il programma della manifestazione

Leggi tutto
L'Umbria si presenta al Vinitaly

L'Umbria si presenta al Vinitaly

6/9 aprile 2014. Tutti in un unico stand per una regione che sa conquistare tutti

Leggi tutto
Verso il 2020 - Convegno

Verso il 2020 - Convegno

Febbraio 2014. Bilanci e prospettive per le Strade dell'Olio e del Vino dell'Umbria

Leggi tutto
Il cuore di Perugia si prende la cotta...per Piacere Barbeque!

Il cuore di Perugia si prende la cotta...per Piacere Barbeque!

Dal 15 al 23 Giugno, spopolera' il rito del BBQ...perche' il Braciere e' tutto mio!

Leggi tutto
Si e' chiusa a Terni 'Umbria for #Winelovers'

Si e' chiusa a Terni 'Umbria for #Winelovers'

Per la 1^ edizione, 400 operatori e 3.000 visitatori

Leggi tutto
L'Umbria alla Bit di Milano

L'Umbria alla Bit di Milano

Un nuovo corso fra apps, social network ed enogastronomia

Leggi tutto
OLIVINO: La pubblicazione sull'enoturismo in Umbria

OLIVINO: La pubblicazione sull'enoturismo in Umbria

Oltre 100 schede ragionate di cantine e frantoi. Accoglienza in cantina, percorsi del gusto, borghi ed eccellenze della regione

Leggi tutto
Cantine Aperte 2012: folta presenza delle aziende della media valle Tevere

Cantine Aperte 2012: folta presenza delle aziende della media valle Tevere

Alla iniziativa del Movimento Turismo del Vino, giunta alla sua ventesima edizione, partecipano complessivamente 51 strutture

Leggi tutto
L'Umbria a passo di carica al Vinitaly 2012

L'Umbria a passo di carica al Vinitaly 2012

Folta e qualificata la presenza della regione alla piu' importante manifestazione sul vino in programma a Verona dal 25 al 28 marzo

Leggi tutto
Operatori e giornalisti esteri alla scoperta dell'Umbria

Operatori e giornalisti esteri alla scoperta dell'Umbria

Azione promozionale per far conoscere il territorio regionale e le eccellenze enogastronomiche, culturali e turistiche

Leggi tutto
Le Strade del Vino e dell'Olio umbre alla BIT di Milano 2010

Le Strade del Vino e dell'Olio umbre alla BIT di Milano 2010

Presso lo stand della Regione Umbria presentate le iniziative sotto il claim di: Vengo da una Terra che produce cultura

Leggi tutto
Identita' e itinerari lungo le Strade dell'Umbria

Identita' e itinerari lungo le Strade dell'Umbria

Un viaggio dei cinque sensi tra olio e vini, prodotti e suggestioni della terra

Leggi tutto
Borsa del turismo enogastronomico 2007

Borsa del turismo enogastronomico 2007

Le strade del vino e dell'olio dell'Umbria uno dei casi italiani di successo

Leggi tutto
webdesign RGB Multimedia